it TargetRacing.it

Petrov e DR Formula straripanti
a Monza nella tappa finale F4

E' stato un fine settimana di grandi soddisfazioni per il team DR Formula quello disputato a Monza per l'ultima prova stagionale della F.4 italiana. Artem Petrov ha infatti raccolto due vittorie straripanti, sia in gara 1 sia in gara 2, quest'ultima in condizioni di pista bagnata. Il giovane pilota russo, ha condotto la prima corsa al comando fin dal quinto giro, dopo essere stato protagonista nelle qualifiche, quando ha stabilito il secondo miglior tempo nella seconda sessione cronometrata a soli 42 millesimi dalla pole position.

Petrov è stato autore di un'ottima partenza dalla seconda fila, risalendo già nel corso della tornata iniziale dalla quarta alla seconda posizione. In seguito, il 17enne pilota della DR Formula ha ingaggiato una lotta per la testa della corsa con il leader del campionato Armstrong. Alla fine Petrov si è portato primo senza più lasciare il comando ed estendendo anzi il suo vantaggio a 5"895 sul neozelandese. In gara 2, Petrov ha preso subito la prima posizione nella tornata iniziale, dopo un avvio dietro la safety-car per la pista bagnata. Il pilota del team DR Formula ha poi esteso progressivamente il suo vantaggio sul suo diretto inseguitore Job Van Uitert a più di 15" e questo gli ha consentito di non risentire della penalizzazione di cinque secondi che gli è stata comminata per avere tagliato la chicane.

Diverse sono andate le cose in Gara 3, che vedeva Petrov avviarsi quarto. Il russo è stato ancora una volta protagonista di un ottimo spunto iniziale che gli ha permesso di portarsi subito secondo. Al secondo giro, alla curva della Roggia, è pertanto balzato per un attimo in testa, continuando a lottare con Van Uitert ed il neo-campione Armstrong. Ma un contatto avuto proprio con il neozelandese (per questo motivo penalizzato dopo l'arrivo) ha tuttavia piegato l'ala anteriore della vettura di Petrov, che alla variante Ascari ha compiuto un dritto nella via di fuga, colpendo la monoposto di Van Uitert. Uno "stop" che per Petrov è arrivato dopo soli cinque giri.

Sfortunato, invece, Felipe Branquinho, costretto al ritiro con l'altra vettura della DR Formula in seguito al contatto in cui è rimasto coinvolto senza colpe alla prima curva. Branquinho si è rifatto nella seconda corsa ed ha concluso terzo nella classe riservata ai Rookie. Nella gara finale, il brasiliano è finito a sua volta in testacoda alla Parabolica e si è fermato poco dopo.

Elenco notizie

  • MBM
  • Logo Aci Sport
  • Logo Tatuus